il Programmatore
Sport, Cinema, Tecnologia, News

il Programmatore » Inter » 2016 » Calciomercato Inter: Candreva, Berardi o Pjaca?

Calciomercato Inter: Candreva, Berardi o Pjaca?

Calciomercato Inter: Candreva, Berardi o Pjaca?
Il calciomercato è ormai entrato nel vivo e l'Inter di Roberto Mancini cerca un'ala offensiva da piazzare a destra per completare il reparto d'attacco di quello che dovrebbe essere il suo tanto agoniato 4-2-3-1.
Reparto d'attacco che, per la stagione 2016/2017, dovrebbe essere quasi certamente formato inoltre da Ivan Perisic (ala sinistra), Ever Banega (trequartista) e Maurito Icardi (prima punta).

I nomi caldi per quel ruolo (Gabriel Jesus dovrebbe essere una trattativa a parte) sono, come saprete, Antonio Candreva, Domenico Berardi e Marko Pjaca.
Andiamo ad analizzare nel dettaglio questi 3 profili.

Antonio Candreva, il Vecchio, classe '87, esterno della Lazio e della Nazionale Italiana, con la quale ha disputato l'Europeo. Costo: 25 milioni di euro.
Non giriamoci intorno: questo è il profilo ideale. Maturo, pronto, con grande esperienza nel campionato italiano nel quale ha sempre militato ed ala offensiva estremamente duttile.
I giocatori troppo giovani all'Inter faticano, vedi nell'ordine Coutinho, Kovacic e Kondogbia, e quindi Candreva rappresenterebbe, rispetto agli altri, l'alternativa più sicura per la squadra nerazzurra.
Lo ammetto: per i suoi 29 anni (non tantissimi ma neanche pochissimi) sono un po' troppi i 25 milioni richiesti dall'inamovibile e saccente presidente della Lazio Claudio Lotito. Infatti, sembra essere proprio questo il nodo da sciogliere per sbloccare la trattativa, avendo l'Inter già da tempo l'accordo con il giocatore ma non con la Lazio, alla quale è disposta a versare non più di 20 milioni.
Vedremo come si evolverà la situazione, non dimenticandoci che il Chelsea di Antonio Conte rimane alla finestra (e pure minaccioso aggiungerei, visto la loro potenza economica).

Domenico Berardi, il Promesso Sposo, classe '94, esterno/seconda punta calabrese del Sassuolo. Promesso alla Juventus per il prossimo anno. Costo: 25/30 milioni di euro.
Chiariamo subito una cosa: la Juventus non dovrebbe centrare NULLA. Marotta ha chiesto al giocatore di venire (a fare panchina) quest'anno e lui ha rifiutato. Non esistono più le comproprietà. Non esiste (o, per lo meno, non è mai stato reso pubblico) alcun contratto scritto. Semplicemente, il Sassuolo vorrebbe fare fede ad un impegno verbale nei confronti della Juventus, che pare valere molto a questo punto. E questo ci fa capire il potere anche al di fuori dal campo della Vecchia Signora.
Se vuole davvero Berardi, la Juventus dovrebbe acquistarlo versando SUBITO la grana e poi magari decidere di parcheggiarlo al Sassuolo un altro anno, ma così non sembra essere.
È vero anche che al Sassuolo farebbe comodo tenere il giocatore almeno un altro anno visto anche la partecipazione all'Europa League, ma l'Inter sembra essere disposta a proporre un'offerta adeguata e sostanziosa per quello che sarebbe una promessa molto giovane ed interessante del calcio italiano (a differenza del più vecchietto Candreva).
Se il giocatore spingesse per venire all'Inter (c'è già l'accordo per il contratto), la trattativa si sbloccherebbe (Mafia Juventina permettendo). C'è da dire che finora, Berardi non ha fatto pressione verso la propria società alla quale comunque è affezionato e nella quale sembra trovarsi molto bene.

Marko Pjaca, il Cattivo, classe '95, esterno mancino della Dinamo Zagabria e della Croazia, con la quale anche lui ha disputato l'Europeo. Costo: 15/20 milioni di euro.
Il più giovane del lotto, grande forza fisica, gran dribbling, giocatore che personalmente mi piace tantissimo. È il più rischioso rispetto agli altri non avendo mai giocato in Italia ed essendo il più giovane. C'è da dire però che è anche il più economico. Per ora però perchè il prezzo potrebbe lievitare.
Infatti, su di lui ci sono anche Milan, Napoli e Juventus. I cugini rossoneri non mi preoccupano perchè al momento sono sotto di noi in tutti i sensi. La Juventus nemmeno semplicemente perchè negli ultimi anni non ha mai giocato con un esterno d'attacco (ai bianconeri serve una seconda punta e pure di spessore se vogliono solo provare a nominare la parola Champions). Il Napoli un po' di più.

Conclusioni. Sarei contento con chiunque dei tre. Se davvero l'Inter riuscisse a prendere uno di questi giocatori sarebbe un gran colpo ed un bel regalo di presentazione per la nuova proprietà Suning.
Tanto bello che non mi sembra vero. Infatti, in questi giorni, sono saltati fuori i nomi dei più mediocri Borini e Bernardeschi. È per questo che, finchè non vedrò il grande colpo, di questi cinesi io non mi fiderò più di tanto.
Diplomazia a parte, Berardi sarebbe il colpo che mi farebbe godere di più, non tanto perchè lo reputi il più utile o il più forte ma perchè sarebbe un bellissimo schiaffo in faccia alla Juventus. Un segnale per avvisarli che quest'anno non ci sono solo loro (speriamo). Tra i tre però, sembra essere il più inarrivabile, per i motivi di cui sopra.
Il più utile, invece, sarebbe senz'altro Candreva, per puntare in alto fin da subito. Anche se la puzza di minusvalenza è forte.
Quello che prenderei io, invece, sarebbe Pjaca: mi piace davvero tanto come giocatore, è molto giovane, sembra avere personalità da vendere e lì a destra può alternarsi tranquillamente con Eder (guai se lo cedono!) nelle partite in cui serve maggiore esperienza. Da non sottovalutare, inoltre, la possibile intesa con i croati Perisic e Brozovic.

Staremo a vedere, sperando in un bliz di Ausilio e in un regalo di Suning. Se arriva Borini, però, mi girano i coglioni.