il Programmatore
Sport, Cinema, Tecnologia, News

il Programmatore » Curiosità » 2016 » Chi sono?

Chi sono?

Chi sono?
Chi sono? Non credo abbia molta importanza ma forse i più curiosi desiderano avere un mio biglietto da visita. Nel dubbio, quindi, mi presento.

Sono un ragazzo ventenne, studente magistrale di Informatica all'università (questo semplice blog l'ho creato e lo gestisco io, ci tengo a sottolinearlo).

Ho molti interessi e passioni, dal cinema alla musica, dallo sport alla tecnologia.
Ahimè sono un appassionato (non maniacale, ci tengo a sottolinearlo) di calcio, che seguo nei colori nerazzurri dell'Inter.
Adoro i Nirvana, non esiste una loro canzone che non mi piaccia, la loro musica sembra sia scritta su misura per me e la considero una dose di energia, libertà e catarsi a cui non potrei rinunciare (non sono un "rockettaro", ci tengo a sottolinearlo).

Ci sono due cose al mondo che amo più di tutte: le ragazze, gli esseri più irrazionali che esistano, e l'Informatica, la scienza moderna più logica in assoluto: è facile notare come le mie attitudini facciano di me un ossimoro vivente (non troppo, ci tengo a sottolinearlo).

Mi ritengo un ragazzo abbastanza anomalo: nonostante mantenga fortemente salda una personalità e dei valori di fondo, tendo ad adattarmi alle persone che frequento, mostrando lati diversi del mio carattere per poter conciliare un rapporto più o meno significativo con tutti (non sono un ignavo, ci tengo a sottolinearlo).

Non seguo le mode, tutto quello che faccio lo faccio perchè mi piace, perchè mi è utile o perchè mi crea appagamento personale, nel rispetto e nella considerazione degli altri e di me stesso.
Credo nella religione come guida morale e spirituale per l'essere umano (non sono un bigotto, ci tengo a sottolinearlo). Credo invece meno nelle persone.
Credo nell'importanza del lavoro sodo e giusto e nei grandi valori che può donare sia all'uomo sia alla donna.
Non credo nelle false convenzioni, credo in tutto ciò che è liberatorio, puro e vero.

Perchè un blog?
Perchè l'uomo, io in particolare, ha bisogno di comunicare e di sfogare i propri pensieri.
In un mondo in cui la vita trascorre per lo più nei sistemi di comunicazione virtuali, ho deciso di crearne uno tutto mio, su cui poter esprimere davvero il mio punto di vista.

P.S. caratterialmente, sono estremamente pesante (un po' troppo, ma questo non ci tengo a sottolinearlo).