il Programmatore
Sport, Cinema, Tecnologia, News

il Programmatore » Inter » 2017 » Juventus Inter 1 0

Juventus Inter 1 0

Juventus Inter 1 0
L'Inter soccombe per 1 a 0 allo Juventus Stadium contro una Juventus non irresistibile.

Bel primo tempo con occasioni da ambo le parti.
La Juventus si affida soprattutto a qualche guizzo dei singoli: prima con Dybala con un tiro da fermo che colpisce la parte alta della traversa; poi con il solito Pjanic su punizione che trova un preparato Handanovic (buona prova del portierone sloveno) che devia ancora sulla traversa.
Ma è l'Inter nel primo tempo a dominare sul piano del gioco con molte occasioni create: Joao Mario paralizza Buffon ma il tiro va fuori di poco (doveva allargare per Candreva solo!); Gagliardini sulle palle da fermo rappresenta sempre una minaccia (ennesima buona prova del giovane neo acquisto nerazzurro); infine Icardi, con un rigore dubbio non concesso da Rizzoli.
Al 45' arriva l'episodio chiave che svolta il match: corner della Juventus, palla spazzata fuori area e Cuadrado pesca il gol della domenica con un siluro dalla distanza. Allo scadere del primo tempo, e cioè nel momento peggiore in cui si può subire gol, l'Inter finisce immeritatamente in svantaggio.
Il secondo tempo non è assolutamente all'altezza del primo: Inter moscia in campo e mai pericolosa, Juventus chiusa (anzi, chiusissima) nella sua metà campo e vicina più volte al raddoppio nelle ripartenze. Minuti finali impossibili da giocare perchè ad ogni fallo o rimessa la Juventus impiega ore a battere.

Premessa: il risultato più giusto forse sarebbe stato il pareggio. Alla Juve, però, la vittoria non sta stretta anche se non si è dimostrata superiore all'Inter sul piano del gioco. Inter che, dal canto suo, ha avuto un tempo intero per provare almeno a pareggiare ma non è neanche riuscita (per bravura della Juventus ma più per demerito proprio) a rendersi pericolosa.
Se l'Inter non si è dimostrata inferiore sul piano del gioco alla Juventus, certamente si è dimostrata inferiore sul piano mediatico e del carattere: mi riferisco a tutte le polemiche mosse dagli interisti a fine e post partita, Pioli incluso (prima volta che il tecnico italiano mi delude nelle sue dichiarazioni).
Basta piangere: il rigore non c'era! Anche se Icardi è stato toccato da Mandžukić in area non è possibile dare un rigore del genere per una questione di buon senso! Icardi era defilato e anche se nessuno lo avesse toccato sarebbe finito fuori da solo col pallone senza avere minimamente il tempo di tirare. Gli altri episodi avvenuti in area non li commento neanche perchè sono ridicoli.
La verità è che l'Inter ha perso perchè è rientrata dagli spogliatoi più moscia che mai! È colpa nostra, non dell'arbitro. E io sono il primo a recriminare per queste cose: l'Inter è stata derubata tante volte, ma non ieri sera.
L'Inter deve imparare a fare i mea culpa quando necessario altrimenti non uscirà mai dalla propria attuale mediocrità.
Questa partita, in caso di vittoria dei nerazzurri, poteva rappresentare una svolta sia per il campionato sia per il raggiungimento del terzo posto per l'Inter.
Invece, mi sento abbastanza sicuro di affermare che, salvo miracoli, la Juventus ha vinto il campionato e l'Inter neanche quest'anno riuscirà ad andare oltre il quarto posto.
L'unica speranza dell'Inter è che in estate Suning faccia un mercato davvero faraonico e stacchi almeno sul piano tecnico tutte le altre squadre in Italia. In quel caso, terzo posto e, forse, scudetto potranno essere ambiti di nuovo come non accade ormai da troppi anni.

P.S. La mediocrità nerazzurra è sconfinata in idiozia visto che, causa proteste INUTILI, Icardi e Perisic, e cioè i due uomini offensivi più prolifici al momento, si sono beccati due giornate di squalifica.